AvvisiAttività annualeSussidi liturgiciArchivio documentiArchivio FotoCrocifissi e StatuePellegrinaggio a Lourdes


















































Gallery




Crocifissi Processionali

Attualmente i Crocifissi Processionali sono quattro, più un'immagine qui di fianco riportata di un antico Cristo processionale del 1600.
Gallery
Questa immagine, come si può vedere nella fotografia qui a lato, è stata portata in processione fino agli anni 1950-1960; attualmente è esposta nella Sala del Consiglio della Confraternita. Gallery
Il 26 gennaio 1961 fu ordinata alla ditta Frigo Plinio di Vicenza l'esecuzione di una nuova immagine che, in un primo tempo, fu posta sulla Croce su cui veniva portata in processione l'immagine del 1600 con nuovi canti, opera dello scultore Mondini di Mondovì.
Il 10 settembre 1980 fu acquistata una nuova Croce su cui fu posta l'immagine di cui sopra; questo Crocifisso viene tuttora portato in processione ed è contraddistinto come "mezzano vecchio".
Gallery
Di recente esecuzione è il Crocifisso più piccolo per i ragazzi della Confraternita la cui Croce ed i canti sono opera di alcuni confratelli. Gallery
Un terzo Crocifisso con l'immagine di un Cristo ancora in vita, il cui volto è molto espressivo, è opera della ditta Moroder di Ortisei.
La Croce è stata costruita ed offerta da due benefattori, i canti e l'I.N.R.I. sono opera di un confratello.
Gallery
Infine, ecco la foto raffigurante il nostro Cristo Processionale "maggiore".
L'immagine è sempre opera della ditta Moroder di Ortisei, la Croce è stata realizzata da un confratello ed i canti sono dello scultore Casoni di Chiavari.
Se guardiamo con superficialità il nostro grande Crocifisso, ci apparirà come una opulenta costruzione barocca ricca di indorature, fregi e fiori argentati, ma se passiamo ad una attenta contemplazione ci renderemo conto che tutto ciò che contempliamo ha significato (vedi pag. 23-24 "Catechismo della Chiesa Cattolica - Compendio").
Gallery

I nostri grandiosi Crocifissi celebrano il trionfo della Croce, mistero centrale della fede cristiana.
Dai tre bracci della Croce scaturisce una lussureggiante fioritura di una pianta d'acanto dalla quale si diramano numerosi girari con i loro fiori; la vitalità di questa pianta è data dalla Croce di Gesù, il cui sacrificio costituisce la ri-creazione dell'umanità e del cosmo.
Gesù è il nuovo Adamo che, con il mistero della Sua passione, morte e risurrezione, fa rifiorire l'umanità, riconciliandola col Padre. In alto, sopra il cartiglio "I.N.R.I." è posta la corona di gloria per la vittoria sulla morte nel mistero pasquale, oltre è la colomba dello Spirito Santo.
La Croce da strumento di morte viene vivificata da Gesù, vero albero di vita.



Statue

Ultimo aggiornamento: 29 dicembre 2015

Disciplinanti Bianchi di San Giovanni Battista
Cod. fiscale 81014430094 - Sede: Via Boragine  n° 41, 17025 Loano (SV)

e-mail: osib1262loano@gmail.com